AGGRESSIONE AL BANCHETTO LEGHISTA DI TAORMINA: “HANNO PICCHIATO MIA MADRE”

112

“Hanno circondato mia madre, che ha 60 anni, le hanno dato schiaffi e tirato i capelli e le hanno preso il cellulare lanciandolo lontano”

Leggiamo su Il Populista:

Aggredite e malmenate dai cosiddetti “democratici”. Oggetto di tanto odio, le donne del banchetto elettorale della Lega ai Giardini Naxos. Mercoledì pomeriggio “sono state aggredite e malmenate donne, distrutte bandiere, sottratti e danneggiati i telefonini”. Lo denuncia su Facebook il coordinatore del movimento di Taormina, Giuseppe Perdichizzi.

Sul posto è intervenuta la polizia che ha identificato alcune persone. Una delle donne aggredite, contattata dall’ANSA, ha raccontato: “Eravamo davanti la chiesa di San Pancrazio con un piccolo banchetto, quando alcuni dei partecipanti a un funerale ci hanno aggrediti urlandoci ‘fascisti, leghisti, nordisti…’ e rivolgendoci insulti pesanti sul piano personale”.

“Alcune donne”, aggiunge, “hanno circondato mia madre, che ha 60 anni, le hanno dato schiaffi e tirato i capelli e le hanno preso il cellulare lanciandolo lontano. Hanno preso anche il mio telefonino per impedirmi di riprendere la scena di violenza. Stiamo presentando una denuncia perché non ho visto mai tanto odio e adesso ho paura”.

Immediato il commento di Matteo Salvini: “Prendersela con delle donne sole… VIGLIACCHI! Non ci fate paura, CI FATE SOLO PENA! Un grande abbraccio, ragazze, anche a nome di tutta la nostra splendida Comunità. Nonostante i violenti, nonostante tutto, domenica VINCIAMO, se ne facciano una ragione”.

via Il Populista