BARCONE CON 60 CLANDESTINI, LA MARINA MAROCCHINA SPARA

639
Alcuni profughi di origine Subsahariana soccorsi dall'equipaggio della Fregata Euro a bordo di un'imbarcazione durante l'operazione Mare Nostrum nel Mar Mediterraneo Meridionale 31 Agosto 2014. ANSA/GIUSEPPE LAMI

ROMA, 10 OTT – Una nave della Guardia Costiera marocchina ha aperto il fuoco per bloccare un barcone che trasportava 60 migranti al largo di Gibilterra, ferendo un ragazzino di 16 anni. Lo riferisce la tv locale 2M.

Secondo fonti militari invece, il vascello marocchino avrebbe “solo sparato in aria”. L’episodio si è verificato tra Larache e Asilah, davanti alle coste occidentali atlantiche del Paese. Il 25 settembre scorso, una nave della Marina marocchina aveva aperto il fuoco su un barcone, uccidendo una ragazza e ferendo tre migranti.

via ImolaOggi