BELGIO, URLA “ALLAH AKBAR” E UCCIDE DUE POLIZIOTTI. FREDDATO SUL COLPO

72

L’uomo avrebbe assalito un caffè, per poi prendere in ostaggio una donna delle pulizie in un vicino liceo, prima di essere ucciso

E’ stato ucciso dalla polizia l’uomo che questa mattina ha aperto il fuoco contro due agenti sul Boulevard d’Avroy a Liegi, in Belgio, uccidendoli, e quindi ha preso in ostaggio una donna delle pulizie all’interno del liceo Léonie de Waha al sesto piano dell’edificio. Lo riferiscono i media locali.

La mattinata di terrore è cominciata attorno alle 11. Testimoni riferiscono che l’uomo che ha ucciso due agenti di polizia e un passante urlava “Allah Akbar” durante il suo attacco. Secondo quanto riporta Vtm Nieuws, l’uomo avrebbe prima assalito un caffè, per poi prendere in ostaggio una donna delle pulizie in un vicino liceo, prima di essere ucciso dalla polizia.

L’uomo era in possesso di due armi. Altre due persone sarebbero state ferite, prima dell’intervento della polizia che ha ucciso l’assalitore.

via Il Populista