MATTEO SALVINI A GENOVA, VISITA AL POLIZIOTTO FERITO

58

Dopo il capo della polizia Franco Gabrielli, anche il neo ministro dell’Interno, Matteo Salvini, arriva a Genova per fare visita al poliziotto 55enne rimasto ferito nell’appartamento di via Borzoli in cui è rimasto uccido il 20enne Jefferson Tomalà durante un tentativo di tso finito in tragedia.

Salvini è atteso al San Martino tra le 10 e le 12 di venerdì mattina, dopodiché incontrerà la stampa in prefettura. Un modo per ribadire la sua vicinanza ai due poliziotti rimasti feriti (anche il più giovane, quello che ha fatto fuoco e ucciso Tomalà, ha riportato alcune ferite da arma da taglio) così come già fatto via Facebook a margine della tragedia.

«Non solo da ministro, ma da cittadino italiano e da papà sarò vicino in ogni modo possibile a questo poliziotto che ha fatto solo il suo dovere salvando la vita a un collega», aveva scritto lo scorso 12 giugno, prendendosi “una pausa” dalla crisi internazionale generata dalla decisione di chiudere i porti e rifiutare l’attracco della nave Aquarius con a bordo oltre 600 persone in fuga dalla Libia.

Morte di Jefferson Tomalà, venerdì l’autopsia

Proseguono intanto le indagini sulla morte di Jefferson Tomalà: venerdì mattina verrà eseguita l’autopsia per capire esattamente quanti colpi siano stati sparati, e quali abbiano colpito parti vitali uccidendolo. A un primo, sommario esame sono stati riscontrati 10 fori (entrata e uscita di 5 proiettili), ma la tac ha evidenziato la presenza di altri proiettili rimasti all’interno del corpo del 22enne di origini ecuadoriane, da tre mesi papà di una bambina avuta dalla fidanzata 20enne.

via GenovaToday