MATTEO SALVINI, LA PRIMA VOLTA DEL TASER IN ITALIA: “ORA LO VOGLIO SUI TRENI E IN CARCERE”

123

È iniziata dal 5 settembre, in dodici città, italiane la sperimentazione del taser, la pistola elettrica consegnata ad alcuni agenti delle forze dell’ordine opportunamente formati. Nonostante i pochi giorni passati, questa nuova arma ha già ottenuto importanti risultati:a Milano, l’8 settembre, è stato arrestato un 31enne denunciato per minacce alla polizia e, solo il giorno prima, un extracomunitario è stato ammanettato, anche qui con l’aiuto della pistola elettrica. In entrambi i casi è bastato mostrare l’arma per far desistere i malviventi.

È lo stesso Matteo Salvini, ministro dell’Interno a fare il tifo per la nuova pistola in dotazione agli agenti, augurandosi possa diventare di possesso anche della Polizia locale, penitenziaria e sui treni.

via Libero