UN SONDAGGIO CONFERMA L’ALLARME: AUMENTANO GLI ITALIANI CONTRARI AGLI SBARCHI

1356

A conferma che il ministro dell’Interno Salvini ha intercettato malumore e indignazione di un numero sempre crescente di italiani, arriva ora anche un sondaggio che, tra riscontri percentuali e confronti proporzionali, asserisce con la veridicità della matematica quanto la pancia del Paese sta lamentando ormai da molto: cresce il numero dei nostri connazionali contrari agli sbarchi dei migranti a prescindere da tutto.

Sondaggio Uecoop-Ixé: cresce il numero di italiani contrari agli sbarchi

E allora, stando all’indagine Uecoop/Ixè, realizzata in occasione del vertice di Innsbruck fra Roma, Vienna e Berlino sulla gestione dell’immigrazione, crescono del +5% nell’ultimo anno gli italiani contrari agli sbarchi dei migranti. Un fenomeno che – spiega l’Unione europea delle cooperative Uecoop in una nota – «sta in parte polarizzando l’opinione pubblica nazionale con una buona parte della popolazione che vorrebbe dei respingimenti a prescindere da tutto», mentre un’altra si schiera invece per una posizione più moderata che preveda quote di accesso e ridistribuzione negli altri paesi europei. «Quello che diventa strategico – sottolinea Uecoop – è però un sistema di accoglienza basato sulla collaborazione fra pubblico e privato per i gruppi di stranieri che vengono autorizzati a restare sul suolo italiano distribuendoli in piccole e medie strutture, più gestibili e controllabili, come chiede un’ampia maggioranza di italiani (62%)». «E’ chiaro però che – conclude il report sondaggistico – sono necessarie attente verifiche prima, durante e dopo, nei confronti di coloro, cooperative, società, hotel e gruppi di volontariato, che si propongono di dare ospitalità ai migranti in modo da garantire trasparenza, efficienza e rispetto delle regole». E in maniera da regolamentare un flusso di presenze da noi divenuto ormai ingestibile.

via Secolo d’Italia